Clasi de linguas romanica

[1]La clasi de linguas romanica es un discute complicada cual no ave un sola responde. Varia clasis ia es proposada.

ScemasEdit

On ave varia scemas de clasi an si la plu usada es acel de Tagliavini[2]:

Scema de Tagliavini[3]Edit

  • dominio balcano-romanzo
  • dominio balcano-romanzo
    • dalmatico (con elementi propri del dominio balcano-romanzo)
    • italiano
    • sardo
    • ladino
  • dominio gallo-romanzo
    • francese
    • franco-provenzale
    • provenzale (e guascone)
    • catalano (con elementi propri del dominio ibero-romanzo)
  • dominio ibero-romanzo
    • spagnolo
    • portoghese


Schema del BecEdit

Lo schema proposto da Pierre Bec per le lingue neolatine, che divide le lingue in due grandi ramificazioni (Romania occidentale e Romania orientale), è invece il seguente:[4]

  • Romania occidentale
    • gallo-romanzo
      • gallo romanzo "francese" / "d'oïl"
        • francese
        • francoprovenzale
      • gallo-romanzo "occitano" / "d'oc"
        • occitano classico
        • guascone (tendente all'ibero-romanzo)
        • catalano (tendente all'ibero-romanzo)
      • gallo-romanzo "italiano" / "cisalpino"
        • reto-friulano
        • gallo-italiano
    • ibero-romanzo
      • spagnolo
      • portoghese
  • Romania orientale
    • italo-romanzo
      • italiano
      • sardo
    • Balcano-romanzo
      • romeno
      • dalmata (tendente all'italo-romanzo)

Schema EthnologueEdit

Secondo Ethnologue (16ª ed.) le lingue neolatine (che sarebbero 43) si differenziano in tre rami principali, a loro volta ancora sottolivellati:[5]

(tra parentesi tonde il numero di lingue di ogni gruppo e la zona dove vengono parlate) [tra parentesi quadre il codice di classificazione internazionale linguistico]

ReferesEdit

  1. Italic text
  2. A. Varvaro, Linguistica Romanza; M. Dardano, Nuovo Manualetto di Linguistica Italiana
  3. C. Tagliavini, Le origini delle lingue neolatine: introduzione alla filologia romanza, Bologna, 1972, p. 354 e seguenti.
  4. P. Bec, La langue occitane, Paris, 1986, p. 6.
  5. Ethnologue report for Romance
  6. Model:Cita web